martedì 25 agosto 2015

Julia Child's Boeuf bourguignon



Ci sono blog di cucina i cui post sono la fotocopia fedele del bollettino meteo del tg. Sole, vento, pioggia, nuvole, umidità, e magari anche UV. Il tutto per dire due parole prima della ricetta. A me parlar del tempo sembra sempre l’estrema risorsa prima del nulla. Un attimo prima di “il silenzio calò sui presenti come una cortina di ferro” c’è l’ultima possibilità: il meteo, che vuoi per il troppo (caldo/freddo/precipitazioni) o per il poco (caldo/freddo/precipitazioni), diventa argomento jolly per trascinare la conversazione ancora dieci minuti. É pur vero però che ci sono piatti che necessitano di un solido “appoggio meteorologico” per riuscire davvero bene. Quindi permettetemi una breve nota sul tempo, perché questa ricetta proprio non ha niente a che fare con il clima di un tipico agosto italiano. Ma l'altro ieri, domenica 23 agosto 2015, in Piemonte è stata una giornata di pioggia decisamente fredda e decisamente autunnale. L’ideale per una preparazione luunga e robusta. Così alle quattro mi sono infilata in cucina e ne sono riemersa verso le otto con la cena e una bella bottiglia di nebbiolo: finalmente anche io ho provato una ricetta di Julia Child!

domenica 16 agosto 2015

Yakh Dar Behesht (ghiaccio del paradiso) crema di riso persiana con gelatina di rose



Bentornato Sedici! Dopo le vacanze estive siamo di nuovo qui per addentrarci curiose nelle spire della nostra amata “Grammatica dei Sapori”. Nel frattempo non vi siete de-scolarizzati vero? Vi ricordate di Sedici, il nostro piccolo grande contest basato sul libro di Niki Segnit? Non riprendiamo l’ABC, però almeno ricordiamoci dei vincitori della scorsa famiglia (Fruttati Cremosi),
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...