mercoledì 31 dicembre 2014

Torta langarola di nocciole (con farina)


Cosa mi chiede la dolce metà influenzato a dovere per le feste? Brodino caldo? Verdure lesse?? Cucchiaiate di miele e propoli? No...mi chiede una torta di nocciole langarola. Bassa, sottile e ricostituente (secondo lui). La “grippe” fa emergere il suo animo piemontesino...d'altronde ognuno ha il suo comfort food. E per tanto poco vuoi non accontentarlo?
Qui in casa Betulla festeggeremo con tisane balsamiche, torta di nocciole e tachipirina (sempre originali). A tutti voi che stasera andrete per il mondo a bagordeggiare e che leggete questo blog auguro di tutto cuore un buon 2015!

mercoledì 24 dicembre 2014

Biscotti della Gioia

24. Taglia biscotti a forma di Gingermanbread
Cari Amici,
siamo giunti alla fine di questo piccolo appuntamento quotidiano. Ventiquattro taglia biscotti, carabattole o gingilli da cucina. Tutti e ventiquattro hanno il loro perché, e adesso hanno anche una storiella, una ricetta o una buona lettura che li rende ancora più speciali e preziosi. Guardo questo calendario per fabbricanti di biscotti e pazienza, e qui, alla fine, una volta di più mi rendo conto di come tutti questi oggetti siano in realtà simbolo di momenti di gioia di pensieri allegri, infarinati e sospesi. Che siano per merenda, per colazione, per un regalo, per accontentare l’Orso di casa, o per finire le farine accumulate in un momento di insensatezza, fare biscotti è un esercizio di pazienza e di gioia che mi rende sempre estremamente felice. Concludo quindi il mio calendario dell’avvento con dei biscotti davvero particolari. Si tratta di una ricetta di Ildegarda di Bingen, badessa medievale dalla vita e dagli interessi straordinari (di lei ho già parlato qui). La Santa li indicava come vero e proprio rimedio (curativo e preventivo) per fortificare i cinque sensi, rallentare l’invecchiamento, sollevare l’amarezza del cuore, stuzzicare l’intelligenza e rendere lo spirito gioioso. Ma io sono sicura che Ildegarda fosse ben conscia che la gioia dei suoi biscotti stava tanto nella loro preparazione quanto nel loro speziato profumo!
Buon Natale amici miei...di tutto cuore...
Betulla


“Biscotti della Gioia”

Liberamente ispirati a quelli indicati nel testo di Daniel Maurin J.Fournier-Rosset Les recettes de la joie avec sainte Hildegarde, 150 recette culinaires (Paris, Edition Téqui,1993). La mia fantasia ha aggiunto vaniglia, ed essenza di limone, oltre che la forma di GingerBread per la chiara vicinanza con le festività.

Ingredienti:
300 g di farina di farro
150 g di zucchero di canna
100 g di burro
2 uova
mezza bustina di lievito in polvere
un pizzico di noce moscata*
un pizzico di cannella*
un pizzico di chiodi di garofano*
la polpa di mezza bacca di vaniglia
qualche goccia di essenza di limone o arancio

*le tre spezie devono essere in egual misura. La dose indicata sul testo, cioè 45 g di ogni spezia su 400 di farina mi paiono sinceramente eccessivi, per cui preferisco lasciare alla vostra mano e al vostro gusto la dose perfetta.

Procedimento:
In una ciotola capiente setacciare la farina di farro, aggiungere lo zucchero e le spezie- Mettere al centro le uova, aggiungere per ultimi il burro fuso con l’essenza di limone e il lievito setacciato. Impastare rapidamente il tutto con una forchetta, fino a creare una palla di pasta. Quando il composto sarà omogeneo e solido farlo raffreddare in frigorifero per circa 1 ora (coprire la ciotola con pellicola alimentare). Trascorso questo tempo stendere l’impasto sulla spianatoia cosparsa di farina con un mattarello. Fare una sfoglia di circa 5 mm. Intagliare i biscotti. Trasferirli su una teglia coperta di carta da forno e cuocere in forno caldo a 180° per 10 minuti circa.

martedì 23 dicembre 2014

Stelle biscottate


23.Taglia Pasta a stella

Stella cometa, stella di Natale, stelle di neve, stella maris, Stella McCartney, stella stellina, stelle Michelin, stelle cadenti, stelle marine, stelle di porporina, stella del nord, stelle sulla terra. Quelle sulla terra sono di biscotto. Io lo so. Illuminano la mia cucina e il mio 23 dicembre...Semplicissime e inzuppose per una colazione delle feste...

"Stelle Biscottate"
Ingredienti:
-300 gr di farina 00 setacciata
-100 gr di zucchero
-100 gr di burro
-2 uova
-la polpa di mezza bacca di vaniglia
-mezzo cucchiaino di essenza di limone (naturale tipo la Vahiné)
-un pizzico di sale
-una bustina di lievito Paneangeli


Procedimento:
In una ciotola capiente impastare rapidamente tutti gli ingredienti, avendo cura di aggiungere per ultimi il burro fuso e il lievito setacciato. Quando il composto sarà omogeneo e solido farlo raffreddare in frigorifero per circa 1 ora (coprire la ciotola con pellicola alimentare). Trascorso questo tempo stendere l’impasto sulla spianatoia cosparsa di farina con un mattarello. Fare una sfoglia di circa 5 mm. Intagliare i biscotti. Trasferirli su una teglia coperta di carta da forno e cuocere in forno caldo a 180° per 10 minuti circa.

lunedì 22 dicembre 2014

profumo di spezie...

22. Penna decora dolci -Tescoma-
Decorare la casa, decorare i biscotti, decorare i regali, i biglietti di auguri e anche addobbare un po’ noi stessi. Questo periodo è tutto un’aggiunta, una miglioria, un lustrino in più che fa brillare anche le cose più piccole. Riflettevo su quale fosse per me la “decorazione” natalizia più bella...Volete saperlo? Non c’è pallina di vetro, luminaria, paillette, o ricciolo di ghiaccia reale che tenga: la decorazione più bella del Natale è il suo profumo di agrumi, neve, cannella, spezie, resina, biscotti, cera d’api, muschio e cioccolato....

domenica 21 dicembre 2014

A child's Christmas in Wales di Dylan Thomas

20.Taglia Biscotti a Fiocco di Neve.
Oggi non c’è né una ricetta, né un raccontino. Solo un consiglio di lettura (o ascolto) dedicato a quel tempo sospeso e innevato dei giorni immediatamente prima di Natale. Un tempo immobile, sempre identico, eppure ogni anno unico. Dylan Thomas, poeta straordinario, di cui tra l’altro quest’anno ricorre il centenario della nascita, ha scritto un piccolo capolavoro (A Child’s Christmas in Wales) sul suo Natale di bambino gallese. Le vicende narrate si svolgono dal pomeriggio della Vigilia alla sera del 25 Dicembre e già l’incipit del racconto fa scivolare lontano, in quell’atmosfera magica di un giorno che è insieme ricorrenza annuale (con l’immancabile ripetizione di usanze, tradizioni, odori cibi, canti e neve), ed eccezione.
"Ogni Natale era così uguale agli altri…. che non riesco mai a ricordare se aveva nevicato per 6 giorni e 6 notti quando avevo 12 anni o se aveva nevicato per 12 giorni e 12 notti quando avevo 6 anni.
Collage armonioso e leggero di momenti speciali, il racconto è stato scritto nel 1952 per essere letto in radio. Per cui non mi spingo oltre a raccontarvi scene gustose di questo bellissimo Natale. Fatevi un buon tè, o una cioccolata calda, e sedetevi in poltrona ad ascoltare un lieve fiocco di neve e poesia:
- mentre qui in podcast su Rai Radio Due Malyka Ayane legge il racconto di Dylan Thomas.
Buona domenica pomeriggio...
la vostra incantata Betulla!


sabato 20 dicembre 2014

Di abeti perfetti e altri traumi...

20. Taglia Biscotti ad Abete
Quando si comincia a parlare di alberi di Natale non posso non pensare all’anno in cui un caro zio decise risolvere una volta per tutte l’ “Affaire Abete” con cui tormentavamo la mamma praticamente dal primo di Novembre. Lo zio prese noi tre saltellanti nipotini e ci portò direttamente in un bel bosco di conifere imbiancato di neve.

venerdì 19 dicembre 2014

Cardone in brodo stracciato con pastina

19.Set taglia biscotti Brigitte con alfabeto.
La dolce metà osserva a debita distanza e con sorriso sornione questo calendario dell’Avvento. “Gramellina” mi chiama, dato che ha preso l’abitudine pantofolaia di fare colazione leggendo prima il mio post, e subito dopo il Buongiorno del celebre editorialista del La Stampa. Veramente il nomignolo è dovuto anche al fatto che praticamente ogni giorno devo difendermi dall’accusa di riuscire a cianciare sulla qualunque, e a trasformare il tutto in blog. Io sostengo che se Gramellini riesce ogni giorno a scrivere un corsivo acuto, ironico e intelligente, non c’è motivo per cui non ci riesca anche io. E questo non certo per la mia penna e le mie capacità, ma semplicemente perchè io non scrivo su un giornale di tiratura nazionale, ma su un cianciafoodblog, che perdipiù è tutto mio. Per cui ho la libertà di farcirlo con tutte le capriole che la mia mente ha voglia di fare. Quindi anche oggi vi tocca il mio stream of consciousness che parte dal tagliabiscotti Brigitta (forse più famoso del web) e atterra su pacco di pasta per minestrina gustoso come l’alfabeto...in mezzo ci sono le acrobazie dei cardi albini, il ricordo di una buona stracciatella abruzzese, e la storia della cooperativa Girolomoni

giovedì 18 dicembre 2014

Zuppa di Lenticchie e Castagne

18.Cuoricino
In questo mio strampalato calendario dell’Avvento non poteva mancare una piccola proposta di menù per i pasti rinforzati delle imminenti feste. Confesso però che, oltre a essere allergica ai cesti pronti del supermercato, sono anche allergica alla “cucina delle feste” in senso lato. Per intenderci tutte quelle trovate natalizie e da cenone che luccicano sulla carta stampata e sulle tv in questo periodo finiscono quasi sempre per trasmettermi un senso di inutile ricercatezza, altezzosità e ostentazione. Le cose buone e particolari piacciono anche a me, ma quando vedo lenticchie farcite di caviale, fritte nel glucosio e disseminate su sabbia di foie gras, con intingolo di capitone e champagne al seguito, mi prende una tale voglia di vita monacale e cibo sobrio che non avete idea!

mercoledì 17 dicembre 2014

L'angioletto dei biscotti...

L’angioletto con il nasino d’oro appare in cucina ogni volta che io o la mia mamma ci mettiamo a preparare un dolce. Meglio ancora se sono biscotti. Lui è piccolo piccolo, non è ancora un provetto angioletto pasticciere... così quando sulla grande nuvola si annoia viene nelle nostre cucine per farci da assistente e per imparare qualcosa. Quando il dolce è finito, bisogna lasciargliene un pezzetto fumante, perché è golosissimo. Subito dopo sparisce, lasciandoci la cucina a soqquadro, qualche patacca d'oro qua e là, e i capelli profumati di vaniglia!

martedì 16 dicembre 2014

Panettone Marietta Rocher

15. Tastecake a forma di cupcake.


Il Panettone Marietta è già comparso su questi schermi lo scorso anno, in quel di gennaio, quando ormai quasi nessuno aveva più voglia di Panettoni e affini. Lo so, sono sempre fuori tempo...ma questa volta no! Di tempo ce n’è ancora...anche se poco poco, anche se risicato tra un acquisto e l’altro. Ecco, lì, tra il salmone, l’impacchettamento dei regali (io incarto a casa e personalizzo i pacchetti!), un brindisi di auguri e lo zampone...lì in mezzo avrete anche il tempo di sfornare un delizioso panettoncino.

lunedì 15 dicembre 2014

Cose insperate, che sanno un po' di romazo...

15. Taglia biscotti a forma di pupazzo di neve.
Non potevo non parlare qui anche dell’altro Natale di Piccole Donne, quello più bello e magico, un anno dopo. In questo libro è femminile anche il classico pupazzo di neve. La giornata in casa March comincia, appunto, con il benaugurate sorriso della Jungfrau (una dama di neve) fatta in giardino durante la notte e prosegue all’insegna di quelle cose insperate, in cui alla fine speriamo tutti: i piccoli, luminosi miracoli che sanno un po’ di romanzo, ma che su questa terra di delusioni portano sempre gioia e conforto!

domenica 14 dicembre 2014

Il Lieto Natalle di quattro Piccole Donne


14. Rullo per Losanghe
La carabattola di oggi è un rullo per fare il reticolo frolla a losanghe sulle crostate. Ma oggi non ci sono ricette di torte o dolcetti, solo un racconto che da sempre mi fa tornare in mente l’atmosfera natalizia, e il calore famigliare, mentre fuori nevica e per scaldarti ti stringi intorno a un libro! Ok, sono un po’ sentimentale, ma non poteva esistere un calendario dell’avvento Betulliano senza tirare in ballo “Piccole Donne”.

sabato 13 dicembre 2014

Pappa al Pomodoro con Passata di Pomodoro SolidaleItaliano

 
13. Trenino taglia Biscotti alla Cook'In Box del libro "Biscotti di Natale ".
Il taglia biscotti di oggi suggerisce i giocattoli, i doni speciali di Santa Lucia per i bambini buoni. Dato che questo però è pur sempre un foofblog, la casellina di oggi è interamente dedicata a quei doni alimentari che qualche volta ci si scambia tra adulti.

venerdì 12 dicembre 2014

Biscotti pain d'épice

 
12. Taglia Biscotti a stella
C’è chi lo ama talmente tanto da averlo trasformato in un aroma da candele. Io però sono fisiologicamente incapace di scegliere la via più breve, per cui se voglio la casa profumata di Pain d’épice l’unica cosa logica che mi viene in mente è mettermi a impastare. Biscotti però, perché questo calendario è per fabbricanti dibiscotti e pazienza ... 

giovedì 11 dicembre 2014

Cupcake 4/4

11. Svuota Cupcake
La casellina di oggi è un oggetto del mistero. Lo so, sembrerebbe un ciuccio per bebè. In realtà si tratta di uno svuota Muffin, o Plunger che dir si voglia, ed è un aggeggino che bisognerebbe comprare solo se si ha una Sweet Bakery, un’orda di bambini affamati a tutte le merende, o la passione sfrenata per la pasticceria americana. Io non ho nessuna delle tre, eppure ho il magico scavino!

mercoledì 10 dicembre 2014

seguendo le stelle...

 
10. Taglia Biscotto a  Stella Cometa
Ho scritto Stella Cometa su Google e ho trovato una marea di articoli, inchieste, ricostruzioni sulla storicità vera o presunta del fenomeno astronomico che guidò i Magi verso Betlemme e Gesù appena nato. L’arido algoritmo che spia le mie ricerche e i miei gusti da tempo immemore, non ha capito proprio niente di me! Chi se ne importa della natura dell’Astro, del cielo di Gerusalemme nella notte di Natale di duemila anni fa, della coda, delle congiunzioni planetarie e di chi ha visto e raccontato la stella in accordo o in disaccordo con i testi biblici. Cercavo la storia di tre uomini che hanno seguito la luce, un sogno, una stella. Ma l’arido algoritmo non legge poesie, non conosce l’uso della metafora e del trasferimento di simboli. Non è abituato a seguire stelle, solo numeri!
                                                      *   *   *

A volte il guerriero della luce ha l’impressione di vivere due vite nello stesso tempo. In una è obbligato a fare tutto ciò che non vuole, a lottare per idee nelle quali non crede. Ma c’è anche un’altra vita, ed egli la scopre nei sogni, nelle letture, negli incontri con gli uomini che la pensano come lui. Il guerriero consente sempre alle due vite di avvicinarsi. “ C’è un ponte che collega quello che faccio con ciò che mi piacerebbe fare”, pensa. A poco a poco, i suoi sogni cominciano a impadronirsi della vita di tutti i giorni, finchè egli avverte di essere pronto per ciò che ha sempre desiderato. Allora basta un pizzico di audacia, le due vite si fondono, e si trasformano in una sola.
Manuale del guerriero della luce. 
 P. Coelho

Buone stelle amici miei, stasera vi auguro il coraggio di seguire le comete, e di attraversare ponti, verso i vostri sogni!

Gentile da Fabriano Adorazione dei Magi 1423 Uffizi

martedì 9 dicembre 2014

Torta Marono (Crema di marroni, Cioccolato Fondente e Rum)...con Stelle

9.Taglia Biscotti a Stella (KOZIOL)
In uno dei miei giretti francesi mi sono invaghita dell’uomo castagna, ovvero Marono, l’assurda mascotte della notissima marca francese di Crema di Marroni de l’Ardéche.

lunedì 8 dicembre 2014

Della lettura...ovvero "Zighibù e l'albero misterioso"

8. Taglia Biscotti a forma di Abete
So che per tanti questo è il w.e dell’Albero di Natale. Così mi sono messa a pensare che una delle cose che mi piaceva di più in questo giorno era rintanarmi ai piedi dell’Abete e guardare gli addobbi tra i rami. Quando poi c’erano le lucine a incandescenza questo momento aveva anche un profumo buonissimo di aghi di pino e resina. E così, tra un ricordo e l’altro mi è venuta voglia di andare a cercare la storia di un altro albero magico tanto caro alla mia infanzia.

domenica 7 dicembre 2014

Parrozzo Facile ed Emozionato

 
6. Formina Fiocco di Neve per Pasta di Zucchero
Il Parrozzo è una ricetta già apparsa su questi schermi con ricetta classicissima, collaudata e di sicura riuscita. L’altro giorno però mentre lo preparavo hanno suonato il campanello. Era il corriere con il pacco dello swap di cui vi ho raccontato ieri. La preparazione del dolce è stata quindi interrotta a metà per scartare il regalo. Quando ho ripreso in mano il tutto dovevo essere un po’ emozionata perché ho dimenticato allegramente di montare gli albumi a neve. Me ne sono accorta che era già troppo tardi, ovvero era già tutto mescolato. 

sabato 6 dicembre 2014

Nove Renne, Quattrocento galline e uno swap di natale...

 
Renna Taglia Biscotti dalla Cook'In Box del libro "Biscotti di Natale " di Barbara Torresan
Nel mondo normale la slitta di Babbo Natale è trainata da ben nove renne volanti. O meglio diciamo che agli inizi (1823) le renne erano otto, e svolazzavano in una poesia natalizia intitolata A visit from St. Nicholas. Poi alle mitiche Saetta (Dasher) Ballerino (Dancer) Schianto (Prancer) Guizzo (Vixen) Cometa (Comet) Cupido (Cupid) Tuono (Donner) Rufus (Blitzen) una canzoncina del 1949 ha aggiunto anche la celebre Rudolph, quella dal naso rosso e luminoso, perfetto per fare luce sull’arduo cammino notturno del Babbo. 

venerdì 5 dicembre 2014

Mud Cupcacke con Alberelli di Marzapane

5. Set di formine per Marzapane (Pino, Pupazzo di neve, Campanella) IKEA.

Nel web succede di tutto: clonazioni selvagge, aggregatori di ricette che importano tutte le nostre fatiche culinarie in Polonia, o comunque dove la polizia postale italiana non può arrivare, per vivere di pubblicità con un minestrone di blog (altrui e inconsapevoli). C’è chi pensa che su internet niente abbia un padre o una madre...tutto è orfano, disponibile, rubabile, e così saccheggiando gli hobby di qualche tapino ai fornelli, ci salta fuori anche un libro, con editore compiacente, che lo manda in stampa e lo distribuisce. 

giovedì 4 dicembre 2014

Bella coppia (biscotti e scrittori...)

 
4. Taglia Biscotti con estrusore e formina centrale intercambiabile.
Mi piace ritagliare. Che sia frolla o carta io ritaglio e intaglio. Che mi piace fare i biscotti lo avete capito...forse non sapete però che sono una "modesta" accumulatrice di ritagli di carta stampata. Se leggo qualcosa che mi piace io strappo, taglio e conservo disordinatamente. 

mercoledì 3 dicembre 2014

Fusilli Integrali Solidale Italiano con Broccoli, Peperoncino e Aglio Rosso Incamiciato

 
3.Taglia Biscotto a forma di Stella (alluminio con manico di legno)


“Semino il grano, diventa giallo, lo macino, aggiungo solo acqua e diventa una buona pasta”.
Gino Girolomoni

martedì 2 dicembre 2014

their little particular lustres


2. Taglia Biscotti a forma di sghiribizzo (IKEA)
Quando ho visto questi taglia biscotti ho DOVUTO comprarli semplicemente perchè sembravano usciti dalla mia penna (ogni scarabocchio fatto mentre sono al telefono ha questa forma sinuosa!). L’idea di avere dei frollini con la stessa forma prodotta dalla mia mente quando è in auto-sospensione per dedicarsi alle chiacchiere era irresistibile. Infatti eccoli qui, anche loro abitanti felici e amatissimi della mia Scatola delle Carabattole da Pasticceria.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...